leadership

Tecniche di resistenza interiore

Ultima modifica: 7th Aprile 2016
Visite: 196
 

Prima ancora che economica, la crisi è interiore. Oggi nella nostra società si registra un progressivo indebolimento delle forze mentali e motivazionali degli individui. A quella che l’autore chiama "la resa interiore” concorrono fattori culturali, educativi e legati allo stile di vita: ogni minima difficoltà viene affrontata per mezzo di pillole o aiuti esterni. Lo sviluppo della volontà individuale viene ostacolato poiché in antitesi con la propensione al consumo. E le tecnologie digitali devastano la capacità di rimanere concentrati anche per pochi istanti su di un obiettivo. Miti come "il talento” o le "capacità innate”, supportati dal ricorso ad una genetica fraintesa, erodono la fiducia nelle proprie capacità. La mancanza di meritocrazia disincentiva la fede nell’impegno come strumento per raggiungere il successo. La costante dissociazione dal presente mina il senso di realtà fino alle sue fondamenta corporee e percettive.

Sotto l’innocua apparenza di un manuale self-help, Trabucchi conduce una critica documentata e profonda della nostra società in tempo di crisi, mostrando gli effetti cerebrali di molte pratiche quotidiane. Nonostante il linguaggio ironico, il risultato è agghiacciante: la nostra è la società del crollo delle risorse interiori. Eppure il libro non è affatto privo di speranza. Possiamo ancora farcela se non staremo fermi ad aspettare che siano le riforme politiche o amministrative a salvarci. Se cominceremo noi per primi ad allenare le nostre risorse interiori. Attingendo alla sua esperienza di preparatore mentale di campioni, come a quella di docente universitario e ricercatore, Trabucchi ci mostra una serie di tecniche per recuperare e sviluppare quello straordinario patrimonio di risorse psicologiche che chiamiamo con il nome di "resilienza”.

[Tratto da www.pietrotrabucchi.it]

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Italiani di frontiera. Dal West al Web: un’avventura in Silicon Valley

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 132
 

Da Sesto San Giovanni a Palo Alto per sei mesi, in aspettativa dalla redazione e con famiglia, facendo tutto da solo, senza sapere che cosa ne uscirà. 

La scoperta - fra storie, incontri e interviste - di un filo “out of the box” che collega lo spirito d’impresa di esploratori del West al talento di leggendari innovatori, ricercatori e giovani startupper di successo, nella culla mondiale dell’innovazione. Un filo che oltre oceano riporta a maestri da riscoprire, come Olivetti e Montessori.

Poi il ritorno in Italia e la rinuncia al posto fisso per un giornalismo diverso: racconti sul web e i social media, storytelling multimediali in giro per le città e all’estero. Con la convinzione che Silicon Valley aiuti a capire le straordinarie potenzialità nascoste ma anche le enormi barriere da abbattere nel nostro Paese.

E che storie come quelle raccolte nel libro siano davvero capaci di far volare le idee e possano ispirare quella rivoluzione culturale di cui abbiamo un grande bisogno.

 

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

C’era una volta… un cantastorie in azienda

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 114
 

E così, è giunto il tempo per un cantastorie di varcare, anche solo metaforicamente, la soglia di un'azienda. E per le fiabe, di insinuarsi nel contesto professionale. Ma non appartenevano alla nostra infanzia? Che possano aiutarci a dipanare qualche matassa? Ispirare? E magari liberare o innovare?

Leggi tutto
leadership

L'ultima notte del Rais

Ultima modifica: 31st Marzo 2016
Visite: 103
 

«Sono Muammar Gheddafi. Questo dovrebbe bastare a mantenere la fede. Sono colui per mezzo del quale arriva la salvezza».

Il colonnello Gheddafi trascorre nel tormento le sue ultime ore. Abbandonato da tutti, assalito dai dubbi, si è reso conto troppo tardi della devastazione in cui versa il suo paese, e adesso la solitudine lo costringe a guardarsi dentro e a ripercorrere la propria vita. La megalomania l’ha spinto a credere di poter incarnare la sua nazione, il suo popolo. Narcisista, esuberante, esaltato dalla sua lotta salvifica, il «più umile dei Signori» ha infierito sul popolo per servirlo al meglio, eliminando i calunniatori e sfidando i potenti della terra. Ma cosa resta della sua follia ora che la sua stessa gente, dopo averlo acclamato e osannato, si prepara a linciarlo? L’ultima notte del Rais racconta di un uomo nato sotto il segno dell’ingiustizia, che sogna un riscatto individuale e collettivo. Nelle ore fatali del declino il Rais ritorna a quei momenti in cui ha avuto fede nella sua nazione e in se stesso e ha cercato di sollevarla dalla povertà, dallo sfruttamento. Fin quando l’immensità di quella visione, e di quel potere, si è trasformata in terrore e autoritarismo. Con una lingua brillante L’ultima notte del Rais scruta l’anima oscura di un irriducibile rivoluzionario, di un sognatore sanguinario, prigioniero delle sue azioni e delle sue angosce, di eccessi e ossessioni, che vede crollare un mondo, reale e immaginario, di cui lui stesso è autore e principale attore. Raccontando in prima persona la vita del Rais, Yasmina Khadra coinvolge il lettore e delinea il ritratto di un personaggio di grande complessità, crudele e fragile al tempo stesso, un dio in terra che di colpo si scopre uomo. Con questo libro Yasmina Khadra si conferma tra i più coraggiosi e profondi raccontatori del Mediterraneo.

Leggi tutto
felicita-e-successo

La vita è un viaggio

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 107
 

La vita è un viaggio, e gli italiani viaggiano soli. Com'è difficile trovare chi ci guidi, chi ci accompagni, chi ci incoraggi. Siamo una nazione al valico: dobbiamo decidere se dirigerci verso la normalità europea o tornare indietro. Siamo un Paese incerto tra immobilità e fuga. Fuga all'estero, fughe tra egoismi e piccole ossessioni che profumano di anestetico (ossessioni tecnologiche, gastronomiche, sportive, sessuali). "La vita è un viaggio" non vuole indicare una meta. Prova invece a fornire qualche consiglio per la traversata. Suggerimenti individuali, non considerazioni generali (o, peggio, generiche). La destinazione la decide chi viaggia. Ma una guida, come sappiamo, è utile. Per partire non servono troppe parole: ne bastano venti, come i chilogrammi di bagaglio consentiti in aereo. Parleremo di insegnamento, incoraggiamento, ispirazione. Parleremo di brevità e precisione, qualità indispensabili in questi tempi affollati. Parleremo dell'importanza di trovare persone di riferimento. Parleremo della gioia d'impegnarsi con gli altri e, magari, per gli altri. Parleremo della saggezza di scoprire soddisfazione nelle cose semplici. Parleremo di scelte, atteggiamenti, comportamenti, insidie da evitare e consolazioni a portata di mano. Dopo "Italiani di domani", un nuovo libro come navigatore. Un navigatore ironico, affettuoso e preciso. L'autore, ancora una volta, riesce a intuire il momento dell'Italia, le sue ansie e le sue possibilità: e lo fotografa con implacabile lucidità.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Impresa impossibile. Storie di italiani che hanno combattuto e vinto la crisi

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 93
 

"Sono tante le facce di italiani perbene che mi tornano in mente. Facce stravolte, voci strozzate, gesti duri. I tartassati dalla crisi, quelli presi a calci dalle istituzioni e dalle banche. I piccoli e medi imprenditori onesti sono i nuovi eroi italiani. Mai avrei pensato di arrivare a scriverlo. E dedicare loro il mio primo libro. Raccontando otto imprese eccezionali nel cuore della recessione. Al di là della retorica del padroncino spolpato da Equitalia, nel crac italiano di questi mesi c'è anche molta improvvisazione, tanta cialtroneria. L'incapacità di reggere la competizione. La crisi sta facendo selezione, liberandoci di chi è inadeguato a stare sul mercato, dei mille furbetti che sono rimasti immeritatamente a galla nella grande palude. La crisi inghiotte le nostre imprese a ritmi impressionanti, e nel caos muoiono i sani e i malati. Ma se vogliamo raccontare cosa c'è domani, non possiamo fermarci ai defunti. Non lo scrivo per buonismo o spirito di patria: per come siamo messi oggi, il pessimismo è un sentimento onesto. E non è con l'ottimismo elettorale che ci caveremo fuori dai guai. Però limitarsi a raccontare chi è caduto e chi cadrà non basta più. Io ho due figlie e sto tentando di capire se l'Italia è ancora un Paese per loro. Perciò ho preso la macchina e percorso il nostro Paese da Nord a Sud. Imbattendomi nell'Italia che ci crede, nonostante il vento cattivo che soffia contro..." (Corrado Formigli)

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Trasparenza. Verso una nuova economia dell'onestà

Ultima modifica: 7th Aprile 2016
Visite: 90
 

La politica della falsità è stata la causa del recente crollo dei colossi finanziari catapultandoci in una disastrosa crisi economica. È quindi ora di curare le nostre società dal malcostume della menzogna che le rende opache e vulnerabili: dall'innocua bugia detta al capo fino a quelle planetarie delle multinazionali, dal curriculum falsificato alla promessa elettorale disattesa. Viviamo un'epoca di cambiamenti rapidissimi che possono essere interpretati e affrontati soltanto grazie a un insieme di competenze diverse, e mettendo in comune le informazioni. Occorre quindi sostituire il modello classico della leadership autoritaria con una cooperazione tra alto e basso permeabile ai rinnovamenti e in grado di raccogliere gli input del controllo collettivo. Oggi basta un clic per smascherare chi bara: blog, quotidiani online, motori di ricerca sono le nuove piazze aperte alla denuncia e alla testimonianza di consumatori e cittadini a cui conviene esercitare quanto più possibile il diritto alla chiarezza. Ma in realtà anche leader e aziende possono trarre vantaggio dal dovere complementare che impone di diffondere i dati e giustificare le proprie scelte. Perché, come dimostrano i guru della consulenza aziendale Daniel Goleman, Warren Bennis e James O'Toole, la trasparenza non è sempre la scelta più facile, o più conveniente nel breve periodo ma è la chiave grazie a cui un leader, una società, un mercato possono recuperare la fiducia dei loro interlocutori.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

In un batter di ciglia. Il potere segreto del pensiero intuitivo

Ultima modifica: 7th Aprile 2016
Visite: 91
 

Siamo abituati a concepire il pensiero come un processo con modalità e regole ben precise. E ci è stato insegnato che, prima di operare una scelta o di formulare un giudizio, è preferibile raccogliere e vagliare con cura il maggior numero di informazioni. Esiste però un'altra forma di conoscenza, tanto trascurata dalla teoria quanto universalmente praticata nella vita di tutti i giorni: che si concretizza in quella prima, fugace idea che ci facciamo di qualcuno o di qualcosa "in un batter di ciglia". Tale attività di "cognizione rapida" si rivela spesso un indispensabile strumento di interpretazione della realtà, soprattutto nei momenti d'emergenza, anche se può essere condizionata dalla fretta e dai pregiudizi.

Malcolm Gladwell analizza, alla luce delle più recenti conquiste delle neuroscienze e della psicologia, che cosa si nasconde dietro quella spontaneità di giudizio, e lo fa con lo stile brillante del giornalista, calando le astrazioni della ricerca scientifica nel quotidiano e argomentando le sue tesi attraverso gustosi aneddoti e una galleria di personaggi singolari.

Leggi tutto
leadership

Partiamo dalla fine

Ultima modifica: 9th Maggio 2016
Visite: 89
 

Per vincere, per migliorarsi, per ripartire il talento è il primo tassello. Per far scorrere la propria canoa più veloce e più a lungo, oltre la stanchezza e le paure che frenano la rincorsa verso i propri sogni, serve un progetto nutrito dalla passione. Bisogna eliminare l'inutile, cercare il nocciolo vivo delle cose, trasformare in energia positiva le debolezze, i fantasmi e gli avversari. Ascoltando se stessi e imparando da ogni incontro. "La fortuna non capita" è la verità di Josefa Idem, campionessa che detiene il record mondiale di longevità atletica. 

Leggi tutto
leadership

Steve Jobs

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 114
( 1 Voto ) 

Più di quaranta colloqui personali con Steve Jobs in oltre due anni, e più di cento interviste a familiari, amici, rivali e colleghi, hanno permesso a Walter Isaacson di raccontare l'avvincente storia del geniale imprenditore la cui passione per la perfezione e il cui carisma feroce hanno rivoluzionato sei settori dell'economia e del business: computer, cinema d'animazione, musica, telefonia, tablet, editoria elettronica. 

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Antifragile

Ultima modifica: 31st Marzo 2016
Visite: 99
( 1 Voto ) 

"Un libro coraggioso, intelligente, erudito. Da leggere e rileggere ancora."

The Wall Street Journal

"Antifragile potrebbe cambiare le nostre vite."

Newsweek

 

Il vento può spegnere la candela e ravvivare il falò. Lo stesso avviene con la casualità, l'incertezza e il caos: bisogna imparare a farne uso, anziché tenersene alla larga. Dobbiamo imparare a essere fuoco e a sperare che si alzi il vento.

- Nassim Nicholas Taleb

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Adriano Olivetti

Ultima modifica: 5th Aprile 2016
Visite: 111
 

Tutti conoscono e ammirano Steve Jobs ma pochi conoscono colui che è stato da molti definito lo Steve Jobs italiano: Adriano Olivetti.

Un imprenditore geniale che, proprio come Jobs, animato dalla passione per la bellezza e la tecnologia, ha avuto la capacità di inventare il futuro.

Ecco qui sotto alcuni dei materiali elaborati dagli Esploratori Culturali CGN nel loro percorso di studio e approfondimento dedicato a Olivetti.

 

Leggi tutto
felicita-e-successo

Il potere dei sogni

Ultima modifica: 5th Marzo 2015
Visite: 114
 

Venticinque brevi racconti dell'attualità internazionale di oggi: da Bush a Blair, dalle guerre a ricordi personali, dove Sepúlveda difende il potere dei sogni, degli utopisti e della loro audace capacità di sognare un mondo migliore, più giusto, più pulito e generoso.

Leggi tutto
felicita-e-successo

Ingredienti per una vita di formidabili passioni

Ultima modifica: 25th Marzo 2016
Visite: 73
 

La scrittura, l’impegno politico, le amicizie, l’esilio, il viaggio: elementi indissolubilmente intrecciati nel racconto di una vita avventurosa e affascinante come quella di Luis Sepúlveda. Da quando, ragazzino, i primi amori lo inducono a trascurare la passione calcistica e a coltivare quella per la poesia, Sepúlveda scopre che la letteratura che vale è quella che riesce a dar voce a chi non ha voce.

Leggi tutto
felicita-e-successo

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Ultima modifica: 27th Febbraio 2015
Visite: 102
( 1 Voto ) 

Dopo essere capitata in una macchia di petrolio nelle acque del mare del Nord, la gabbiana Kengah atterra in fin di vita sul balcone del gatto Zorba, al quale strappa tre promesse solenni: di non mangiare l’uovo che lei sta per deporre, di averne cura e di insegnare a volare al piccolo che nascerà. Così, alla morte di Kengah, Zorba cova l’uovo e, quando si schiude, accoglie la neonata gabbianella nella buffa e affiatata comunità felina del porto di Amburgo. Ma come può un gatto insegnare a volare? Per mantenere la terza promessa, Zorba dovrà ricorrere all’aiuto di tutti, anche a quello di un uomo.

In una storia che ha la grazia di una fiaba e la forza di una parabola, il grande scrittore cileno tocca i temi a lui più cari: l’amore per la natura, la generosità disinteressata e la solidarietà, anche fra «diversi».

Leggi tutto
felicita-e-successo

Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Ultima modifica: 6th Marzo 2015
Visite: 114
( 1 Voto ) 

Le lumache che vivono nel prato chiamato Paese del Dente di Leone, sotto la frondosa pianta del calicanto, sono abituate a condurre una vita lenta e silenziosa, a nascondersi dallo sguardo avido degli altri animali, e a chiamarsi tra loro semplicemente «lumaca». Una di loro, però, trova ingiusto non avere un nome, e soprattutto è curiosa di scoprire le ragioni della lentezza. Per questo, nonostante la disapprovazione delle compagne, intraprende un viaggio che la porterà a conoscere un gufo malinconico e una saggia tartaruga, a comprendere il valore della memoria e la vera natura del coraggio, e a guidare le compagne in un’avventura ardita verso la libertà.

Un nuovo indimenticabile personaggio entra nella galleria del grande scrittore cileno. Un’altra storia memorabile che insegna a riscoprire il senso perduto del tempo.

Leggi tutto
leadership

The phoenix project: a novel about it, devops, and helping your business win

Ultima modifica: 3rd Marzo 2015
Visite: 81
( 1 Voto ) 

Bill è un responsabile IT di Parts Unlimited. È martedì mattina e mentre sta andando in ufficio, riceve una telefonata dal CEO.

La nuova iniziativa IT dell'azienda, nome in codice del progetto Phoenix, è fondamentale per il futuro di Parts Unlimited, ma il progetto è drammaticamente fuori budget e molto in ritardo. Il CEO vuole che Bill risolva il problema in 90 giorni o l’intero reparto IT verrà esternalizzato.

Con l'aiuto di un membro del consiglio direttivo, Bill comincia a vedere che l’IT ha più cose in comune con il lavoro di una linea di produzione manifatturiera di quanto avesse immaginato. Con il poco tempo a disposizione, Bill deve organizzare il flusso di lavoro, ottimizzare le comunicazioni interdipartimentali, e servire efficacemente le altre funzioni aziendali.

In uno stile veloce e divertente, tre luminari del movimento DevOps offrono una storia che chi lavora nel settore IT riconoscerà. I lettori non solo impareranno a migliorare le proprie organizzazioni IT, ma non saranno più in grado di vederle allo stesso modo.

 

Leggi tutto
leadership

Ultimo viene il leader. Perché alcuni team sono coesi e altri no

Ultima modifica: 3rd Marzo 2015
Visite: 95
( 3 Voti ) 

Con esempi reali affascinanti, tratti dall’ambito aziendale a quello militare, dalla politica alle banche, Sinek dimostra come le imprese che coltivano la fiducia e la cooperazione creano team capaci di adattarsi a diverse situazioni, dove ognuno sente di appartenere al gruppo e tutte le energie sono dedicate a cogliere le opportunità.

Leggi tutto
felicita-e-successo

Super cibi per la mente. Un programma alimentare per proteggere il cervello e rafforzare la memoria

Ultima modifica: 3rd Marzo 2015
Visite: 79
( 1 Voto ) 

Certamente sai bene che una corretta alimentazione favorisce la salute generale, ma probabilmente nessuno ti ha mai detto che alcuni cibi - i super cibi - possono proteggere il tuo cervello e farlo funzionare al meglio fino a età avanzata.

Il dottor Barnard, ricercatore impegnato nel campo della medicina preventiva, ha raccolto in questo libro i risultati degli studi più recenti e ideato un programma rivoluzionario in 3 passi che può rafforzare la tua memoria e proteggere il tuo cervello dalle malattie che possono colpirlo. 

 

Leggi tutto
comunicazione

Grazie per il reclamo. Come trasformare i clienti insoddisfatti in clienti fedeli

Ultima modifica: 3rd Marzo 2015
Visite: 80
( 1 Voto ) 

Il 96% degli scontenti, o comunque insoddisfatti, non avanza alcuna protesta, però è stato accertato che nella quasi totalità (91%) non tornerà mai più e può considerarsi un cliente perso. Partendo da questi dati, elaborati proprio di recente da un istituto statunitense di ricerca (Technical Assistance Research Programs), emerge chiara una considerazione: le aziende dovrebbero essere grate ai clienti che reclamano.

Questo libro è destinato a chiunque voglia capire perché e soprattutto come gestire i reclami e trasformarli in opportunità di fidelizzazione del cliente: titolari di piccole e medie aziende, amministratori delegati di grandi società, direttori di divisione o di funzione, dirigenti pubblici e privati, nonché coloro che concretamente sono preposti a gestire reclami.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Il cigno nero

Ultima modifica: 3rd Marzo 2015
Visite: 84
( 1 Voto ) 

Ci ripetono che il futuro è prevedibile e i rischi controllabili, ma il mondo in cui viviamo non fa che dimostrare il contrario. Basta un solo evento inaspettato per demolire certezze e schemi consolidati da secoli. Perché ci accorgiamo di questi fenomeni solo quando sono già avvenuti? Come racconta Taleb, per natura impariamo dall’esperienza e dalla ripetizione, ci concentriamo su cose che già sappiamo e trascuriamo sistematicamente ciò che non conosciamo. Così siamo indifesi di fronte all’imprevisto, si tratti di mercati finanziari o vita quotidiana. Scanzonato e provocatorio, Il cigno nero ci spiega perché dobbiamo sbarazzarci di tutto quello che abbiamo imparato finora e come sfruttare a nostro favore le circostanze create dal verificarsi dell’altamente improbabile.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Cambiamo tutto!

Ultima modifica: 30th Novembre -0001
Visite: 118
( 2 Voti ) 

È in corso una rivoluzione che sta abbattendo antichi vizi nazionali, è la rivoluzione degli innovatori. Non la fanno riempiendo le piazze o dando l’assalto ai palazzi del potere. Ma cambiando le nostre vite: il modo in cui si fa scienza, si condivide la conoscenza, si fa impresa, si creano posti di lavoro, si producono beni, si amministra la cosa pubblica. Non sono casi isolati. È un movimento. Ci sono migliaia di startupper che il lavoro non lo cercano perché provano a crearselo inseguendo un’idea innovativa. E artigiani digitali che hanno aperto una fabbrica di oggetti sul proprio computer. E innovatori sociali che stanno modificando le istituzioni. Sta cambiando tutto perché abbiamo a disposizione la prima arma di costruzione di massa: Internet. Che non è una rete di computer, ma una rete di persone che provano a migliorare le cose senza aspettare niente e nessuno.

Cambiamo tutto! è un libro sull’ottimismo. Sul perché dobbiamo essere ottimisti oggi in Italia. Il mondo attorno a noi può cambiare in meglio grazie a tre parole d’ordine: trasparenza, partecipazione, collaborazione. E alla voglia di ciascuno di noi di provarci.

 

Leggi tutto
felicita-e-successo

Ama te stesso

Ultima modifica: 16th Settembre 2014
Visite: 115
( 1 Voto ) 

"Solo se amiamo, accettiamo e approviamo realmente noi stessi così come siamo, tutto andrà bene nella nostra vita. L'approvazione e l'accettazione di se stessi, qui e ora, sono le chiavi per arrivare a cambiamenti positivi in ogni aspetto della nostra vita."

Questo principio fondamentale costituisce il motivo ispiratore di Ama te stesso, il leitmotiv che ritorna in modo insistente e persuasivo in quest'opera originale, concepita da Louise Hay per offrire tutti gli strumenti utili per applicare concretamente nel quotidiano la filosofia del pensiero positivo.

II volume, di valenza essenzialmente pratica e funzionale, presenta una struttura inedita, configurandosi come un manuale di esercizi, opportunamente suddiviso in capitoli da affrontare uno alla volta, per agire in graduale progressione su ogni aspetto della vita: lavoro, amicizia, sessualità, amore, benessere emotivo e fisico. Mediante esercizi di visualizzazione e questionari, grazie all'uso ripetuto di affermazioni che infondono convinzioni positive, attraverso il lavoro allo specchio e l'attento ascolto del proprio corpo, che riflette i nostri pensieri e il nostro stato interiore, Louise Hay ci guida alla scoperta di noi stessi, della nostra capacità di cambiare in meglio la nostra vita e di liberarla dagli schemi mentali negativi che insidiano l'equilibrio e la serenità della mente e, poiché siamo un'unità psicofisica, la salute e il benessere del corpo.

 

Leggi tutto
leadership

Open. La mia storia

Ultima modifica: 16th Settembre 2014
Visite: 113
 

Un padre ossessivo e brutale che lo vuole numero uno al mondo a ogni costo. Gli allenamenti a ritmi disumani, contro il “drago” sputa-palle. La solitudine assoluta in campo che gli nega qualsiasi forma di gioventù. E poi una carriera da numero uno lunga vent'anni e 1000 match. Punteggiata da imprese memorabili ma anche da paurose parabole discendenti. Con l'avversario di sempre: Sampras. E chiacchierati matrimoni: Brooke Shields e Steffi Graf. Una vita sempre sotto i riflettori. Ma non senza dolorosi lati oscuri. 

Open è uno dei più appassionati libri contro lo sport che siano mai stati scritti da un atleta. Non è soltanto il memoir di un atleta, ma un vero e proprio racconto di formazione di grandissima profondità” - New York Times Books Review

Se colpisci 2.500 palle al giorno, cioè 17.500 la settimana, cioè 1.000.000 di palle l'anno, non potrai che diventare il numero uno. Questo è quello che il padre-padrone di Agassi ripeteva ad Andre bambino, costringendolo ad allenamenti disumani nel cortile di casa, contro una sorta di macchinario sputa-palle di sua invenzione. Un padre dispotico e ossessivo che con i suoi metodi brutali diede l'avvio a una delle carriere sportive più sfolgoranti e anche controverse di tutti i tempi. Perché Andre Agassi con i suoi capelli ossigenati, l'orecchino e le tenute sportive più da musicista punk che da tennista, ha sconvolto l'austero mondo del tennis.

Dei suoi 21 anni di carriera e di alcuni dei più incredibili match giocati, dei rivali di varie generazioni, da Jimmy Connors a Pete Sampras a Roger Federer, dei suoi matrimoni da rotocalco e di molto altro, Andre Agassi racconta in questo libro. Mettendo in luce, con sorprendente franchezza e onestà, un lato umano del tutto inedito.

 

Leggi tutto
felicita-e-successo

Mindset

Ultima modifica: 13th Maggio 2014
Visite: 130
( 1 Voto ) 

Ciò che siamo e quello che otteniamo non è solo frutto delle nostre abilità innate, ma soprattutto del modo in cui ci approcciamo ai nostri obiettivi.
L'intelligenza, le qualità e le attitudini di base, i punti di debolezza, gli interessi e la stessa forma mentis con cui vediamo noi e il mondo non sono infatti da considerare come elementi ereditari e immutabili, ma possono essere modificati con il tempo e con l'impegno.
Il nostro sviluppo, il modo in cui interpretiamo le difficoltà e il modo per realizzare al meglio il nostro potenziale sono frutto di un impegno deliberato. Si tratta di modificare la nostra forma mentis da statica a dinamica, ovvero di considerare che le capacità si possono acquisire e sviluppare lungo tutta la nostra vita fino a raggiungere traguardi inaspettati.
Il libro ci mostra come la nostra mentalità statica influenzi tutto il nostro processo interpretativo, mettendoci in una posizione giudicante e ripetitiva, senza scampo, e come al contrario una mentalità dinamica ci porti in armonia verso azioni costruttive, in continuo apprendimento.
L'autrice illustra queste dinamiche in tutti gli ambiti della nostra vita (il mondo lavorativo, le relazioni personali e famigliari, le relazioni genitoriali ed educative) mostrandoci passo per passo con molti esempi e auto-esercitazioni come agire su di noi, come riconoscere la nostra staticità e come trasformarci.
E se per primi cambiamo noi, genereremo impatti positivi e cambieremo anche tutti gli altri intorno a noi.

Leggi tutto
felicita-e-successo

Il vantaggio della felicità

Ultima modifica: 20th Febbraio 2015
Visite: 263
( 1 Voto ) 

Secondo l'opinione comune, se lavoriamo sodo, otterremo il successo e, una volta ottenuto il successo, allora e solo allora saremo felici. Se riusciamo a trovare il lavoro perfetto, guadagnarci quella promozione o perdere quei tre chili di troppo, la felicità arriverà di conseguenza. Tuttavia, recenti scoperte nel campo della psicologia positiva hanno dimostrato che questa formula in realtà funziona all'incontrano: la felicità alimenta il successo, non viceversa.

Leggi tutto
felicita-e-successo

Come godersi la vita e lavorare meglio

Ultima modifica: 13th Maggio 2014
Visite: 100
( 1 Voto ) 

Leggendo questo libro, valutate qual è il vostro approccio alla vita e alla gente. Cominciate poi a lavorare sui vostri punti di forza e a scoprire quanti talenti e quante capacità possedete dentro di voi senza nemmeno saperlo, e quanto sia facile farne uso. L'adesione al metodo Carnegie è un'avventura alla scoperta di se stessi e potrebbe costituire una svolta importante nella vostra vita. Dentro di voi ci sono già quelle qualità nascoste che possono portarvi al successo. Dovete solo decidervi a scoprirle e a utilizzarle.

Leggi tutto
leadership

Leadership charisma

Ultima modifica: 12th Maggio 2014
Visite: 173
( 2 Voti ) 

Vi piacerebbe avere il carisma dei leader di successo e ottenere risultati straordinari da parte dei vostri collaboratori?


 

Se ben indirizzato il Leadership Charisma favorisce un ambiente lavorativo in cui tutti hanno un atteggiamento positivo ed energico, si impegnano emotivamente e intellettualmente per conseguire la vision aziendale e sono stimolati a dare il loro miglior contributo.

Il libro, sulla base di una ricerca condotta dagli autori che ha coinvolto oltre 40.000 persone in tutto il mondo, mostra esattamente quello che fanno i leader carismatici di successo per sviluppare il proprio carisma personale e professionale.

Leadership Charisma è una guida pratica per raggiungere il successo come leader carismatici e ottenere risultati straordinari da parte dei vostri collaboratori.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Passione, unicità, competenza e valore

Ultima modifica: 12th Maggio 2014
Visite: 101
 

Gran parte di quello che producete può essere acquistato presso un vostro concorrente. Se avete un'idea i vostri concorrenti ve la copieranno nel giro di pochi mesi, settimane, giorni. C'è una sola possibilità: innovate, non imitate ma innovate. Fate qualcos'altro, qualcosa che il mondo non ha mai visto prima.

Ogni persona ed ogni azienda dovrebbe attivare un progetto capace di aggiungere un fascino sensoriale ed emotivo ad attività ordinarie, capace di trasformare la normalità in unicità.

Tuttavia dovete stare molto attenti: molti confondono la vecchia ottimizzazione con l'innovazione. La focalizzazione sul contenimento dei costi e sull'efficienza ha aiutato molte aziende a fronteggiare i trend dell'economia, ma questo approccio a lungo andare non ha fatto altro che renderle obsolete. Solo la costante ricerca dell'innovazione può garantire il successo di lungo termine.

La vostra unicità deve essere conquistata battendo nuove strade, non è più sufficiente ritoccare il prodotto con qualche extra. La vostra unicità dipende dalla passione, dalle competenze e dalla capacità di sviluppare leader all'interno delle vostre organizzazioni. La leadership è cambiata, i vecchi leader sono morti ed estinti, i nuovi leader devono possedere competenze adeguate ad affrontare le sfide di un mondo governato dal cambiamento e dalla ipercompetizione. I leader sono creatori di ordine e generatori di caos. È compito dei leader e non di un leader aiutare l'organizzazione a combinare ordine e caos.

Il libro fornisce idee originali, spunti, casi e metodi sia per identificare nuove strategie capaci di generare il nuovo valore d'impresa sia per sviluppare la leadership a tutti i livelli aziendali.

Leggi tutto
leadership

In cerca di leadership: che cosa ha reso grandi i grandi leader

Ultima modifica: 13th Maggio 2014
Visite: 83
 

In ogni organizzazione, semplice o complessa che sia, è fondamentale il ruolo della leadership. Ma cosa rende un leader "vero leader"?

Per rispondere a questa domanda, Phil Harkins e Phil Swift, due esperti di fama internazionale, hanno intrapreso un vero e proprio viaggio attraverso il mondo, intervistando CEO, presidenti, primi ministri e leader spirituali. Hanno avuto l'opportunità di parlare con personaggi come: Mary Robinson, prima donna presidente dell'Irlanda, Mikhail Gorbaciov, ex presidente dell'Unione Sovietica e vincitore del premio Nobel per la pace nel 1990, Benazir Bhutto, ex primo ministro del Pakistan, Iacopo Salim, membro dell'International Center for Leadership in Finance e assistente del segretario generale per la gestione delle risorse umane delle Nazioni Unite, Rajaa Khuzai, ex membro del Consiglio direttivo iracheno, Henri Landwirth, sopravvissuta all'Olocausto.

A ciascuno di questi leader, Harkins e Swift hanno posto una domanda apparentemente semplice: "Perché siete diventati leader?". Le risposte sono state varie e sorprendenti. Ma un tema è stato ricorrente. Essenzialmente, tutti i grandi leader, in un certo momento della loro vita, hanno vissuto un qualcosa che li ha indotti ad andare oltre il puro potere personale e lo stretto guadagno materiale.

In cerca di leadership rivela le qualità essenziali dei veri leader, racconta le loro esperienze e soprattutto ci rende partecipi della loro lezione di vita: il vero leader è colui che non lavora solo per la propria organizzazione, ma opera per la società e il mondo intero. E così facendo, riesce a dare un significato nuovo e più profondo a ciò che fa.

Leggi tutto
creativita-e-innovazione

Chi ha ucciso il tuo cliente? Il primo avvincente giallo di marketing

Ultima modifica: 12th Maggio 2014
Visite: 95
( 2 Voti ) 

Mark e Ketty sono due consulenti marketing di lunga esperienza e il loro capo questa volta ha affidato loro un compito speciale: trovare il serial killer di clienti che negli ultimitempi ha fatto strage di clienti e di fatturati in tutti i settori. I due marketing detective affronteranno ad uno ad uno tutti i principali sospettati, dalla crisi economica ai new media, ma alla fine delle ricerche dovranno riconoscere la non colpevolezza di ognuno dei sospettati. L'unico vero colpevole della perdita di clienti é l'imprenditore, per lui non ci sono alibi! 

Il libro si propone di offrire in maniera facile e pratica una panoramica dei principali canali e strategie di marketing per la PMI. E' un libro di marketing base, di facile lettura, adatto a lettori non troppo esperti. Il libro si presta anche ad una lettura veloce: per chi non volesse seguire la storia ispirata ai “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, sarà sufficiente soffermarsi sui paragrafi dedicati al “Servizio protezione cliente”.

Consigli utili:
• Abbassare i prezzi non é mai una soluzione efficace per aumentare le vendite o perché lo fanno gli altri, il consumatore tenderà ad abituarsi e vorrà sempre maggiori sconti a discapito dei margini aziendali.
• Conosci il tuo cliente: utilizza sondaggi e schede di profilazione del cliente per capire davvero e senza riserve chi é il tuo cliente. Affida la ricerca a persone che non siano il suo solito interlocutore (commerciali, assistenza clienti o simili), altrimenti le risposte potrebbero non essere sincere.
• Una comunicazione efficace deve poter contare su almeno 5 canali diversi integrati tra di loro. Ad esempio: sito web, social network, email, sms, eventi, contatto diretto.
• Se vuoi innovare o se decidi di fare dei cambiamenti per rispondere alle mutate esigenze di mercato, fallo! Ma fallo al 100%, le innovazioni fatte a metà non funzionano.
• Abbi chiaro a chi ti rivolgi, comprendi chi é il tuo target e il tuo cliente e rivolgiti a lui e a lui solo sia in termini di comunicazione sia in termini di servizio/prodotto. Sparare nel mucchio o fare un prodotto che accontenta un po' tutti, vuol dire non far contento nessuno.
• Sfrutta le relazioni con partner e fornitori per farti promozione o fare attività di co-marketing, ciò si traduce in maggior visibilità/pubblicità a costi ridotti.
• Cerca di essere il primo a lanciare un'iniziativa. Essere il migliore non ti farà vincere, essere il primo ti darà un vero vantaggio sui concorrenti (vantaggio del first mover).
• Tieni vive le relazioni, non trascurare mai il legame con i tuoi clienti sia quelli attivi sia quelli meno attivi.
• Trova la tua Proposta Unica di Valore (Unique Value Proposition) e promuovila. Trova cioè la tua promessa di valore al cliente, quello che può avere solo da te e che davvero gli risolve la vita.
• Usa il web ma integralo con tutti gli altri canali off-line.
• Produci contenuti interessanti per i tuoi clienti e mettili a disposizione gratuitamente (es. Ebook, guide, video tutorial).
• Coinvolgi i tuoi collaboratori per coinvolgere i tuoi clienti.

Leggi tutto

Video-manifesto Esploratori culturali CGN

Ultima modifica: 13th Aprile 2016
Visite: 183
( 1 Voto ) 

Esplorazione è una parola che profuma di terra e di mare, ma anche di ricerca e di scoperta.

Per noi l’esplorazione culturale è fatta di idee, intuizioni, conoscenze e ispirazioni. Ognuna di essere può essere paragonata alla tessera di un mosaico: può essere combinata e ricombinata assieme alle altre, quasi attraverso un atto creativo, per dare vita a nuove idee, intuizioni, conoscenze, ispirazioni. Quante più tessere avremo, di diversa forma e colore, tanto più saranno belle le nostre creazioni. 

Ecco quindi che anche il nostro blog si compone di “tessere”, in forma digitale ovviamente: sono le parole e le immagini che abbiamo raccolto durante le nostre ricognizioni e che abbiamo scelto per dare forma al nostro piccolo mosaico culturale.

E naturalmente, se tu lo vorrai, saremmo sempre felici di aggiungere al mosaico anche la tua, unica e personalissima, tessera.

 

Leggi tutto
esempio-dei-grandi

Il futuro è oggi

Ultima modifica: 9th Dicembre 2016
Visite: 196
 

 

 Come sarà il futuro? Lo abbiamo chiesto a quindici autori, nazionali e internazionali, protagonisti del Festival Pordenonelegge: scrittori, giornalisti, filosofi, antropologi, psichiatri, sociologi, musicisti. Perché crediamo che mettere insieme idee e persone provenienti da ambiti diversi sia uno dei modi migliori per sviluppare il pensiero e fare nuove scoperte. 

Nelle loro risposte non ci sono profezie o soluzioni semplicistiche a problemi complessi, ma riflessioni e ipotesi su ciò che ci attende. Le loro parole ci invitano a proiettarci, con coraggio e consapevolezza, verso il domani, in quella dimensione in cui ogni cambiamento è ancora possibile. 

Ogni domanda e ogni risposta sono un invito al dialogo, prima con l’autore e poi con noi stessi e con gli atri. Forse, proprio in questa possibilità di conversazione, ci sono le premesse per immaginare un futuro migliore.

 

Leggi tutto

Incontro con l’attore e regista Marco Falaguasta

Ultima modifica: 12th Aprile 2017
Visite: 210
 

Nel 2016 il gruppo teatro di Energia Creativa ha messo in scena “Punto.. e a capo”, la commedia scritta dall’attore e regista Marco Falaguasta.

Per dare ancor più valore al progetto di Energia Creativa abbiamo voluto invitare Falagusta in azienda avendo così l’opportunità di indagare su tematiche care non solo al gruppo di teatro ma a tutti i Collaboratori CGN, dato che il valore principale rappresentato dalla commedia è il coraggio, primo valore anche nel Codice Etico CGN.

L’obiettivo dell’incontro con i Collaboratori CGN e l’intervista è stato quello di approfondire la tematica del teatro in azienda come metodo formativo. Falaguasta ci ha raccontato come e da cosa nasce l’ispirazione per scrivere una commedia, come si passa dall’ispirazione alla drammaturgia attraverso un percorso di ricordi e suggestioni, l’importanza di conoscere a fondo i protagonisti della propria storia e la gestione delle emozioni.

Per vedere l'intervista a Marco Falaguasta clicca qui

Leggi tutto

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5.000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… Perché la lettura è un’immortalità all’indietro.

- Umberto Eco

Così scoprì la virtù paradossale della lettura, 

che è quella di astrarci dal mondo 

per trovargli un senso.

 

- Daniel Pennac

Ciascuno, a modo suo, trova ciò che deve amare, e lo ama, la finestra diventa uno specchio; qualunque sia la cosa che amiamo, è quello che noi siamo.

 

- David Leavitt

Vedere il mondo,

attraversare i pericoli,

guardare oltre i muri,

avvicinarsi,

trovarsi l’un l’altro e sentirsi. 

Questo è lo scopo della vita.

- Mission della rivista LIFE

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente.

- Albert Einstein